Tipi di arance – Locroi

Tipi di arance

L’arancio dolce è la tipologia di agrume più coltivata al mondo e, soltanto dopo le banane, costituisce la tipologia di frutto di più ampio consumo. E’ originario probabilmente della Cina meridionale e sembra che sia apparso in Europa nel XV secola per merito dei portoghesi. L’utilizzo principale delle arance è il consumo fresco, ma una quota importante della produzione di arance è destinata alla trasformazione industriale.
Oggi le arance sono prodotte in molte parti del mondo. La possibilità di coltivare l’arancio e la sua adattabilità deriva in particolar modo dal grandissimo numero di cultivar presenti.

 

tipi di arance

Varietà di arance

I tipi di arance possono essere classificati in base ad alcune caratteristiche, come l’epoca di maturazione, il contenuto di acidi, la colorazione interna ed esterna. Tuttavia la distinzione comunemente usata è la seguente:

  • Arance bionde;
  • Arance ombelicate (Navel);
  • Arance pigmentate. 

Varietà di Arance Bionde

E’ il tipo di arance più ampio ed eterogeneo a cui appartiene la maggior parte degli aranci coltivati a livello mondiale. Le diverse varietà si differenziano tra loro per epoca di maturazione (da precoce a tardiva), contenuto di acidità, presenza di semi, colore della buccia e della polpa. Generalmente presentano un’elevata resa in succo e un basso tenore di limonina (che conferisce ai succhi un sapore amaro), motivo per cui sono quelle principalmente usate nell’industria di trasformazione.

Arancia Valencia

E’ la varietà di arancia bionda oggi più diffusa in Italia e in assoluto a livello mondiale, in quanto presenta un elevato adattamento pedoclimatico e buone rese produttive. L’arancia Valencia ha una forma sferica, calibro medio-piccolo (140-190 grammi), buccia di spessore medio e colore arancio chiaro. La polpa, di colore arancio chiaro, è caratterizzata da buone caratteristiche organolettiche, pochi semi ed un’elevata resa in succo, motivo per cui la produzione è spesso destinata alla trasformazione industriale.
I frutti resistono a lungo sulla pianta e il periodo di raccolta parte da marzo/aprile e può prolungarsi fino ad estate inoltrata.

Arancia Belladonna

E’ una varietà di arancia bionda poco diffusa, a causa della sua alternanza produttiva. Presenta un calibro medio-grande (150-250 grammi), buccia di colore giallo aranciato e molto spessa. E’ una varietà di arancia bionda dalle eccellenti caratteristiche organolettiche con una polpa molto succosa e priva di semi. L’Arancia Belladonna viene utilizzata sia per il consumo fresco (spesso si trova nei giardini e negli orti privati) sia per la trasformazione industriale.


Arancia Ovale Calabrese 

E’ storicamente considerata come una delle cultivar di maggiore pregio. Oggi l’Arancia Ovale Calabrese risulta essere poco coltivata per le basse rese rispetto all’Arancia Valencia. Il frutto, come suggerisce il nome, è di forma ovale, di media pezzatura (160-200 grammi) con una buccia di medio spessore e di colore arancio chiaro. La polpa è succosa e presenta pochi semi. La maturazione avviene in marzo e la raccolta può essere inoltrata fino a maggio/giugno, successivamente si può verificare il rinverdimento del frutto. Le arance Ovale Calabrese si prestano ad essere conservate al fresco durante la stagione estiva.

Varietà di arance ombelicate o Navel

Queste varietà di arance presentano all’apice una cicatrice che prende il nome di ombelico o navel. Si tratta di un secondo frutto parzialmente sviluppato che viene inglobato in quello principale. Questi frutti sono anche apireni, in quanto i fiori sono sterili e non viene prodotto il polline. Le arance Navel sono destinate principalmente al consumo fresco in quanto sono poco adatte per la trasformazione industriale.

Arancia Washington Navel

E’ la capostipite delle Arance Navel e dopo l’Arancia Valencia è la cultivar più diffusa a livello mondiale. Deriva probabilmente dalla mutazione spontanea di arancio Selecta e solamente dopo l’introduzione negli Stati Uniti ha conosciuto un’ampia diffusione. Le arance Washington Navel presentano un’ampia pezzatura (fino a 350 grammi), forma sferica o leggermente allungata. La buccia è di colore arancio intenso, mentre la polpa, senza semi, è fine e piuttosto soda. L’epoca di maturazione va da fine dicembre a marzo. Oggi esistono diversi cloni di Arancia Washington Navel.

Arancia Navelina

E’ una mutazione originaria dell’Arancia California ed è chiamata anche “Early Navel”. L'arancia Navelina presenta una pezzatura inferiore rispetto alle Washington Navel. La buccia è di colore arancio intenso con uno spessore medio, mentre la polpa, di consistenza soda, presenta un sapore molto gradevole. La maturazione è anticipata rispetto la Washington Navel e può essere effettuata da Novembre (a partire da novembre su questo sito trovi Arance biologiche in vendita con consegna a domicilio). Resiste molto a lungo sulla pianta aumentando il tenore zuccherino. 

Arancia Newhall

Questa varietà di Navel è una mutazione orignaria dell’Arancia California. Presenta una pezzatura elevata, buccia di spessore medio e colore arancio abbastanza intenso. La forma è leggermente più allungata rispetto ad altre varietà di Navel. La polpa è tenera e presenta una buona succosità.

Arancia Navelate

E’ una mutazione della Washington Navel. I frutti di Navelate presentano una pezzatura medio-elevata (200 grammi), forma ovale o leggermente allungata. La polpa è di colore arancio, tenera e molto succosa. Inoltre presenta un ottimo sapore. L’epoca di maturazione è medio-tardiva e la raccolta può prolungarsi fino a giugno. La sua diffusione è limitata a causa della bassa produttività rispetto ad alcune varietà di Arance Bionde (es. Valencia).

Varietà di arance pigmentate (o rosse)

I frutti appartenenti alle varietà di arance pigmentate si caratterizzano per la presenza nella buccia e nella polpa di pigmenti rossi, gli antociani. Questi frutti hanno un sapore peculiare per l’elevato tenore di acidità e zucchero. La pigmentazione è influenzata sia da fattori genetici sia da fattori ambientali, in particolare dal clima. Infatti, la pigmentazione è accentuata quando vi sono forti escursioni termiche durante il giorno. Inoltre, i frutti della stessa varietà, possono presentare un livello di pigmentazione variabile in diverse annate o in diversi luoghi di coltivazione.
 La produzione di arance rosse a livello mondiale è limitata quasi esclusivamente al Sud Italia (Calabria e Sicilia) e raggiunge circa il 50% della produzione di arance italiane (in calo rispetto al passato).

Arancia Sanguinello

Questa varietà di arancia rossa ha conosciuto una certa diffusione in passato per la buona qualità dei frutti e per l’epoca tardiva di maturazione. Presenta una forma sferica e una pezzatura media (150-200 grammi). La buccia, di medio spessore, è di colore arancio intenso con sfumature rosse, mentre la colorazione della polpa è rossa e il sapore è molto buono. Il contenuto di acido citrico è elevato.

Arancia Moro

E’ la varietà di arance rosse che presenta la pigmentazione più elevata anche se negli ultimi anni la superficie coltivata è diminuita. Presenta una forma globosa, una pezzatura media (150 grammi) e una buccia di medio spessore. Il coloro della polpa è rosso scuro, quasi violaceo. La maturazione avviene ad inizio dicembre, ma le arance varietà Moro raggiungono le qualità organolettiche ottimali nel mese di gennaio.

Arancia Tarocco

A questa varietà appartengono ormai numerosi cloni con caratteristiche diverse, quali epoca di maturazione, pezzatura, intensità della pigmentazione e qualità organolettiche.
I cloni principali sono:

  • Tarocco dal Muso

  • Tarocco Nucellare
  • Tarocco Gallo
  • Tarocco Scirè

  • Tarocco Cocuzza
  • Tarocco Meli

Durante i mesi invernali su questo sito puoi acquistare Arance Tarocco biologiche con consegna a domicilio in tutta Italia.