Stagione arance – Locroi

Stagione arance

Nell’emisfero nord le arance vengono prodotte nei paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo. L’Italia, che insieme alla Spagna e alla Grecia è uno dei principali produttori europei, ha un calendario di produzione che va da fine ottobre a giugno inoltrato. Il calendario italiano si caratterizza per la presenza di un elevato numero di varietà di arance grazie alle particolari condizioni pedologiche e climatiche del nostro Paese.

Per scoprire la disponibilità delle nostre arance biologiche durante l'anno consulta questa pagina: Arance biologiche

Stagione arance: calendario

Esistono molti tipi di arance, ciascuna con le proprie caratteristiche, come acidità, grado zuccherina, consistenza della polpa ed epoca di maturazione.

stagione arance

Per quanto riguarda l’epoca di maturazione, la stagione delle arance si apre a fine ottobre con le Arance Navelina, la varietà più precoce di arance ombelicate, ottime per il consumo come frutto fresco. La loro raccolta può estendersi fino ai mesi primaverili, quando presentano un grado zuccherino più elevato e minore acidità.

Nel mese di dicembre viene effettuata la raccolta delle arance varietà Washington Navel e delle varietà più precoci di arance pigmentate, tra cui Moro e Tarocco Gallo. C’è da sottolineare però che le caratteristiche organolettiche ottimali di queste varietà pigmentate si raggiungono nel mese di gennaio, quando è maggiore l’escursione termina giornaliera.
Andando in avanti con il calendario, tra le varietà pigmentate più tardive, oltre alle arance Sanguinello ormai poco diffuse, c’è l’arancia Tarocco Meli che matura tra la fine di febbraio e marzo e si può raccogliere fino alla primavera inoltrata. Sono arance molto succose e con un buon tenore zuccherino.

Infine, le varietà più tardive appartengono alle Arance Bionde. L’Ovale Calabrese matura a marzo ed è una varietà di arancia che si conserva molto bene (anche nei mesi estivi se tenute in frigo). La varietà più tardiva è l’arancia Valencia, caratterizzata da ottime caratteristiche organolettiche ed elevatà succosità. Si possono raccogliere a partire da fine aprile a giugno inoltrato.