Tè al bergamotto: proprietà e benefici – Locroi

Tè al bergamotto: proprietà e benefici

Tra i mille usi del bergamotto in campo alimentare di certo non possiamo non citare il suo utilizzo nel tè al posto della classica fetta di limone. L’agrume infatti conferisce alla bevanda un gusto unico e intenso, oltre chiaramente alle numerose proprietà di cui abbiamo abbondantemente parlato. Inoltre, esiste anche l’’Earl Grey, una varietà di tè al bergamotto e considerata molto pregiata. In origine il nome si riferiva solamente al tè nero al bergamotto, ma adesso con Earl Grey ci riferiamo anche al tè verde, tè bianco e tisane aromatizzati al bergamotto. La sua origine risale al 1800 e prende il nome da Charles Grey, Primo Ministro inglese dal 1830 al 1834. Ma scopriamo di più sul tè al bergamotto: ecco come usarlo, le proprietà e i benefici.

tè al bergamotto

TÈ AL BERGAMOTTO: PROPRIETÀ E UTILIZZI

Il tè al bergamotto è apprezzato per il suo particolare aroma ma soprattutto per i suoi benefici. Il suo profumo agrumato è particolarmente stimato in tutto il mondo, considerato perfetto sia per una buona colazione sia per il tè del pomeriggio. Potete utilizzare uno spicchio di bergamotto (meglio se biologici) nel tè nero o soprattutto nel tè verde, il cui sapore delicato si sposa perfettamente con il gusto acceso dell’agrume. Oppure, potete direttamente spremere una fettina direttamente nella tazza: il sapore del tè risulterà più intenso e deciso, e potrete renderlo anche più intrigante aggiungendo un pizzico di cannella.

Le proprietà e i benefici del thè al bergamotto sono davvero tanti:

  • Energetico: perfetto per la colazione, grazie alla caffeina aiuta a cominciare la giornata con la giusta carica.
  • Antidepressivo: l’olio di bergamotto è utilizzato in aromaterapia contro depressione, stress e nervosismo.
  • Aiuta la digestione: il bergamotto favorisce la digestione e calma coliche e dolori.
  • Disinfettante: perfetto se si ha il raffreddore o il mal di gola. 
  • Proprietà antisettiche: in caso di febbre, aiuta l’organismo a combattere i sintomi dell’influenza.

EARL GREY: IL TÈ AROMATIZZATO AL BERGAMOTTO, STORIA E VARIETÀ

Come abbiamo anticipato, esiste inoltre una varietà specifica di the al bergamotto, l’Earl Grey. Riguardo all’origine dell’Earl Grey ci sono diverse storie, ma in ogni caso il protagonista è sempre il Conte Grey. Una leggenda racconta che Charles Grey inviò una spedizione diplomatica per salvare un Mandarino Cinese e questo, per ringraziarlo, gli donò il tè al bergamotto con le istruzioni per prepararlo. In seguito Grey chiese a Twinings di produrre l’Earl Grey e venderlo. Una seconda storia racconta invece che una nave carica di tè proveniente dall’India e diretta verso la Gran Bretagna, si fermò in Calabria per fare un carico di bergamotti. Le miscele di tè assorbirono l’aroma dell’agrume ed ebbero un vero e proprio successo. Il conte Grey ne ricevette un po’ in regalo e decise di chiedere a Twinings di produrre questa profumata varietà di tè.
Il tè aromatizzato al bergamotto viene preparato aggiungendo alle foglie di tè nero l’olio di bergamotto, ma in alcuni casi viene utilizzato l’intero bergamotto e miscelato insieme alle foglie. L’originale Earl Grey è quindi prodotto con le foglie di tè nero, ma attualmente sul mercato ne esistono altre varietà:

  • Lady Grey: tè nero con bergamotto, arancio e limone
  • Earl Green: tè verde al bergamotto
  • Earl Grey Oolong: tè blu al profumo di bergamotto
  • Tè bianco al bergamotto

 


Post precedenti Post più recenti