Mandarini Satsuma Miyagawa biologici – Locroi
mandarini satsuma biologici
Locroi

Mandarini Satsuma Miyagawa biologici

Prezzo €24.00

Il mandarino Satsuma Miyagawa è una varietà molto precoce che matura nel mese di settembre. E' caratterizzato dall'assenza di semi, una polpa di un bel colore arancio, un particolare aroma e buccia verde o tendente al giallo, anche a maturazione raggiunta

E' una varietà di mandarino che aiuta il sistema immunitario a prevenire malattie e infezioni, in quanto è ricco di Vitamina C. Inoltre, è una fonte naturale di potassio, utile a regolare l'ipertensione, e di antiossidanti.

I nostri mandarini Satsuma vengono coltivati con metodo biologico a pieno campo e non subiscono alcun trattamento dopo la raccolta.

Conservazione

Si consiglia di consumarli in tempi abbastanza brevi o di conservarli in frigo a una temperatura di circa 4-5 gradi.

Calibro: Misto

Disponibilità: Settembre - Ottobre

Spedizione: Gratuita in Italia, con consegna in 48 ore.

Confezioni:

  • 9 kg
  • 16 kg

Mandarini Satsuma Miyagawa: caratteristiche

I mandarini Satsuma sono originari dell'Estremo Oriente e sono diffusi in particolare modo in Giappone. Da diversi decenni vengono coltivati anche nel Sud Italia in quanto sono una varietà molto precoce che è possibile raccogliere a partire dal mese di settembre. La pianta dei mandarini Satsuma si differenzia da quelle di altri agrumi per le sue dimensioni compatte, lo scarso vigore e le foglie molto larghe. E' caratterizzata inoltre da una precoce entrata in produzione, da una buona produttività e resistenza alle basse temperature. 

Il frutto è di piccole dimensioni e con forma schiacciata ai poli. Inoltre, è privo di semi ed è molto succoso, motivi per i quali è molto apprezzato dai consumatori come varietà precoce prima dell'inizio della vera e propria stagione agrumicola.

In Italia, anche quando raggiungono la piena maturazione, i mandarini Satsuma presentano la buccia di colore verde o con sfumature gialle. Questa caratteristica è dovuta alla presenza della clorofilla, che inizia a scomparire quando la temperatura notturna si porta al di sotto di 13 °C. Il colore arancio degli agrumi, è invece dovuto ai carotenoidi e le xantofille, che non si manifestano in assenza di freddo.