Frutta bella o genuina? – Locroi

Frutta bella o genuina?

Un po’ di tempo fa ho sentito la storia di una maestra d’asilo che chiede ai bambini di disegnare degli spinaci.

Indovinate cosa era disegnato su uno dei fogli?

spinaci surgelati
Siamo anche noi sicuri di sapere qual è la vera frutta e verdura? Al supermercato o in giro siamo abituati a vederla esteticamente impeccabile. Anzi molte volte se presentano qualche difetto estetico crediamo che sia di qualità inferiore.

Questa perfezione ha però un costo, sia in termini di genuinità sia di impatto ambientale.

Per capirlo, basta ripercorrere il percorso che generalmente la frutta compie dall’albero alla nostra tavola:

  • Raccolta
  • Trasporto
  • Centro di confezionamento
  • Trasporto
  • Centro di distribuzione o vendita all’ingrosso nei mercati generali
  • Trasporto
  • Supermercato, mercati cittadini e fruttivendoli
  • Acquisto finale

Dal momento della raccolta all’acquisto finale trascorrono molti giorni, per cui la frutta fresca non potrebbe sempre conservarsi in modo naturale, soprattutto quando è importata da altri Paesi o soggetta ad un rapido deperimento.

La soluzione a questo problema è in alcuni casi il ricorso ad ambienti con atmosfera modificata e controllata che rallentano il naturale processo di maturazione (ad esempio per le mele), mentre per la frutta che matura sull’albero si ricorre in genere al trattamento con antimuffa e cere. Questi ultimi oltre ad aumentare la “shelf life” (durata di scaffale) conferiscono alla frutta anche un aspetto più attraente.

Oltre al trattamento post-raccolta, per fare in modo che la frutta sia esteticamente impeccabile si ricorre in particolar modo a:

  • Maggiore uso di fitofarmaci: vengono utilizzati per fare in modo che la frutta non presenti difetti (macchie, ecc.) causati da insetti o altri patogeni. Inoltre vengono utilizzati ormoni per influire sulla maturazione e le caratteristiche commerciali dei frutti.
  • Elevate percentuali di scarto: tra il 20% e il 50% della frutta viene scartata a causa di difetti estetici o di maturazione o perché non presenta la giusta pezzatura. In alcuni casi questa frutta viene destinata alla trasformazione, ma molte volte buttata.

Come possiamo vedere la genuinità viene spesso compromessa a causa della richiesta di frutta esteticamente impeccabile, con la conseguenza che la frutta e la verdura che arriva sulle nostre tavole non è del tutto naturale.

L’altro costo che la frutta esteticamente impeccabile comporta è di tipo ambientale.

Il ricorso ai fitofarmaci rilascia nell’ambiente residui che possono essere dannosi non solo per l’uomo ma anche per l’intero ecosistema, causando fenomeni di depressione fisiologica delle piante, riduzione di insetti utili per l’uomo (es. api), danni ad altri animali.

Non è meglio mangiarsi una mela meno bella ma genuina? Bisogna solo abituarsi. Ci sono alcuni mercati, anche quelli rionali, in cui qualche produttore vende direttamente la propria frutta biologica. Così come esistono alcune aziende come la nostra che fanno vendita diretta a domicilio sia di frutta sia di verdura.

mela naturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Post precedenti Post più recenti